Il fenomeno delle pin-up nella loro seduzione

La Pin-Up ha delle origini molto diverse da quel che pensiamo. Nacque in Francia alla fine del 1800 e iniziò subito ricoprendo il suo ruolo di bella in abiti succinti nelle riviste. Con il trascorrere del tempo, agli inizi del 1900, questa moda varcò gli oceani spingendosi fino alle Americhe, dove venne accolta a braccia aperte, come una grande novità del mercato e della moda.

pin-up4

 

Soprattutto con lo scoppio della prima guerra mondiale, la sua figura acquisì fama. Tanto da essere richiamata come attrazione da spedire al fronte, insieme all’esercito. Il suo compito risiedeva nell’innalzare il morale delle truppe, farlo sorridere e dimenticare gli orrori della guerra.

 

pinup

 

Ma fu soprattutto durante la Seconda guerra Mondiale che la Pin-Up ebbe il suo picco più elevato. La sua figura divenne celebre in tutto il Paese, l’America sfornò centinaia di foto riportando questa meravigliosa fanciulla su tutte le copertine, soprattutto di Yank, rivista dell’esercito Americano.

 

 

La figura della Pin-Up apparve sui mezzi militari, accanto alle truppe, con il suo sorriso e la sua sensualità. Mentre, con la conclusione della guerra, venne sfruttata per pubblicizzare prodotti rivolti al genere maschile.

 

 

pin-up2

Col trascorrere del tempo e l’impoverimento della censura, la Pin-Up si arricchì di sensualità, ponendosi in quelle famose pose provocanti che ne esaltano il corpo. La sua espressione, al contrario, mostrava un animo più scherzoso e fanciullesco, una ingenua malizia, se così la vogliamo definire. I suoi abiti, creando l’effetto vedo-non vedo, ricoprivano le parti più intime, ma lasciando intravedere qualcosa e scatenando la fantasia degli uomini.

 

 

La capacità della Pin-Up risiedeva nel saper amalgamare sensualità, gioco e fantasia.